absinthe forest, SIGMA fpL

April 25, 2021  •  Leave a Comment

 

 

 

 

 

Me, 

I've rarely wondered 
what's outside the door

 

 

 

 

  (sigma fp l + sigma 28 mm Art, f2,5, 1/800 sec.,  iso 400, teal and orange col. mode)

 

 

 

 

I've never encountered 
anything unknown

 

 

 

(sigma fp l + sigma 28 mm art, f9.0, iso 640, powder blue col. mode)

 

 

 

until I got the invitation

 

 

 

(sigma fpl + sigma 28 mm art, f1.4, iso 200, powder blue col. mode)







to bring 
the little suitcase with me 
and leave


 

(sigma fpl + sigma 28 mm art, f 2.2, iso 2000, red sunset co. mode)

 

 

 

 

and this garden become a forest
as I ventured beyond;

and this forest 
began to make me riddles: 

 

 

which is the flower 
that blooms last?

 

 

 

 (sigma fpl + sigma 105 mm art f.14, iso 100, red sunset col. mode) 

 

 

Which is the leaf 
that came out first ?

 

 

 

 

(sigma fpl + sigma 105 mm art, f1.6, iso 200, red sunset col. mode)

 

 

 

 

 

Why is the queen of the meadows gone?

 

 

 

 

 

(sigma fpl + sigma 105 mm art, f1.4, iso 160, forest green col. mode)

 

 

 

 


Where is the king of the fields You've been













Will there be and end
to this absinthe stream?

 

 

 

 

 

(sigma fpl + sigma 105 mm art, f1.4, iso 160, forest green col. mode, crop)
 

 

 

 

 

Could this forest cease

to ever change shape ?

 

 

 

 

 

(sigma fpl + sigma 28 mm art, f16, 1/2 sec., iso 6)

 

 

 

 

So hard the task

with my few answers

 

so tiny the hand

for this suitcase to bring

 

but i did make all.

 

 

 

To lights more deep

 

 

(sigma fpl + sigma 105 mm art, f.16, 1/1000 sec, iso 1600, red sunset col. mode)

 

 

 

 

 

to the locks on the last trees

 

 

 

 

(sigma fpl + sigma 28 mm art, f2.2, iso 160, red sunset col. mode)
 

 

 

 

 

to the  key

as a gift for relief

 

 

 

(sigma fpl + sigma 28 mm art, f5,6, 1/2000 sec., iso 3200, red sunset col. mode)

 

 

 

 

 

and this small key

opened the door

to let bright lights come

in the traveller I've become,

 

when something subtle

came out with me

 

to continue the path

which is mine. 

 

 

 

(sigma fpl + sigma 105 mm art, f1.4, 1/8000 sec., iso 800, sunset mode a little colder)

 

 

 

 

-----

 

 

 

"The Absinthe Forest"

a walk with SIGMA dp1 l 

-----

ALL SHOTS HANDHELD

IN ONE AFTERNOON AND THE FOLLOWING MORNING,

in north west Italy at the beginning of spring.  

 

 

 

-----------------

 

 

 

 

marco dadone

Sigma ambassador Italy 

www.marcodadofoto.com

marco dadone landscape photography on fb, twitter and instagram. 

 

----

 

SIGMA fp l

PRIME IMPRESSIONI:

 

SIGMA fpl è grande come un pacchetto di sigarette, si tiene dappertutto e scatta a qualsiasi iso.

Dai 6 (!) ai 3.200 senza particolari problemi,

come vedete dalle didascalie sotto le immagini.

Gli iso 6 permettono di realizzare scatti più creativi anche senza aggiungere filtri,

a implementare la totale libertà di raggiungere i risultati voluti,

in modo semplice e veloce. 

Tutte queste immagini sono state scattate a mano libera,

in modo assolutamente "leggero" come leggero è stato utilizzare la fpl.

 

Come fotocamera da vaggio o street è perfetta,

oppure, per i puri foveonisti, come secondo corpo macchina che può 

rendere al meglio in ogni situazione in cui il cugino foveon faticherebbe.

 

In effetti la resa del sensore di tipo bayer è limpida e, come dire, calda,

calma e fluida, con colori caldi e una sorta di tridimensionalità sicuramente 

fornita dalla qualità degli obiettivi Art, e pure dal fatto che i parametri di ripresa 

sono ottimizzati facendo tesoro di tutta l'esperienza Sigma in campo foveon.

 

Le modalità colore aggiungono fascino

e possono essere ulteriormente personalizzate e/o salvate,

la nuova "powder blue" (blu cipria) è fantastica:

una sorta di viraggio sul blu molto leggero ed etereo,

decisamente vintage e tutt'altro che invadente. 

 

In definitiva, ho scattato queste immagini in un'oretta di un tardo pomeriggio

e in un'oretta del mattino successivo, "buone le prime" e senza problemi:

la versatilità e la capacità di portare a casa lo scatto senza difficoltà in ogni situazione

sono il punto forte della fpl.

La qualità di immagine è l'altro suo "plus":

con le ottiche serie Art (qui il 28 mm ed il 105 mm entrambi f1.4) è senza compromessi,

e date le dimensioni dei file (9500 x 6300 pixel circa) si presta a ogni tipo di utilizzo. 

 

Consigliata a umani e passeri.

 

voto: quattro briciole piene. 

 

----marco dadone----

 

 


Comments

No comments posted.
Loading...